Crostini di polenta

Crostini di polentaHo voluto preparare questo antipasto sfizioso per il compleanno di Flavia, una mia cara amica, dando una nuova vita alla classica polenta e rivisitando un po’ l’idea del crostino/bruschetta.

Io mi sono divertita  a guarnire questi crostini di polenta in tre modi, provola e funghi, gorgonzola e noci, stracchino e salsiccia, ma vi potrete scatenare e trovare tantissimi altri modi invitanti.

Il mio preferito resta comunque gorgonzola e noci, ne potrei mangiare fino a scoppiare, ma anche gli altri meritano davvero!!

Durante la festa poi è scattata la votazione per l’abbinamento migliore: e voi?? Quale abbinamento preferite?? Forza forza, ditemi quale vi gusta di più!! Oppure consigliatemi qualche accostamento per i prossimi crostini!! Rispondete… sono curiosa!! 🙂

Inoltre, le bandierine che vedete nelle foto, potete scaricarle gratuitamente a questo link, ed utilizzarle come più vi piace: un compleanno, una cena, un’aperitivo…

Buon divertimento!!!
Sonia 😉

Crostini di polenta

Tempo di preparazione: 30 minuti più una notte per far rapprendere la polenta

Ingredienti per  48 crostini

per i crostini di polenta

•  375 g di polenta istantanea
•  1, 5 l di brodo vegetale
  Sale q.b.

per farcire i crostini

•  100 g di stracchino
•  2 salsicce
•  100 g di gorgonzola
•  7 noci
  250 g di funghi misti (vanno bene anche quelli surgelati)
•  1 cucchiaio di prezzemolo
•  1 pizzico di aglio in polvere
  100 g di scamorza non affumicata
  Olio q.b.

Procedimento
Preparare del brodo vegetale con cipolla, carota, pomodori zucchine, patate e sedano, oppure semplicemente con il dado.

Quando il brodo sarà pronto filtratelo e usatelo per cuocere la polenta istantanea seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.

Versate la polenta cotta in un contenitore rettangolare, io ho usato una teglia di alluminio usa e getta da 6 porzioni.

Lasciarla raffreddare e poi metterla in frigo per tutta la notte o per qualche ora finché la polenta non sarà ben solidificata.

Nel  frattempo preparate i funghi: basterà cuocerli con un po’ di olio, prezzemolo aglio e peperoncino.

In una padella a parte cuocete la salsiccia: eliminate il budello e sbriciolatela.

Quando la polenta sarà solidificata tagliatela a quadretti.

Mettete dell’olio su una piastra e quando è caldo cuocete da entrambi i lati ciascun quadretto di polenta finché non saranno ben abbrustoliti.

In un piattino ammorbidite con una forchetta lo stracchino.

Tagliate a pezzetti la scamorza e rompete le noci dividendo in 4 ciascun gheriglio.

Cominciate, quindi a decorare i crostini di polenta: su alcuni spalmate la gorgonzola e decorate con la noce, su altri mettete una fettina di provola e un cucchiaino di funghi e sugli ultimi spalmate lo stacchino e aggiungete un cucchiaino di salsiccia.

Ponete i crostini in una teglia foderata di carta forno e passateli 2 minuti al grill, giusto il tempo di far squagliare la provola e gli altri formaggi.

Annunci

34 thoughts on “Crostini di polenta

  1. Ormai è un classico anche a casa mia: quando faccio la polenta, ne faccio sempre un po’ di più da mettere a freddare in una teglia per poi tagliarla per arrostirla! Io ti posso consigliare aringa e mascarpone come condimento!

  2. Il difficile è riuscire a lasciar raffreddare la polenta per ricavarne dei crostini. Dovrei prepararla quando ho già mangiato 🙂 In ogni caso la polenta ha sempre il suo perché!

    • Eheheh hai proprio ragione! È davvero difficile nn mangiarla tutta quando è ancora calda, ma pensa però a quanti deliziosi crostini potrai preparare mettendone da parte un po’… Così potrai gustarla due volte anziché una, e poi, per me, è così divertente sperimentare nuovi abbinamenti! A presto Monica.
      Sonia 😉

    • Grazie Rita, piacere di conoscerti e benvenuta nel mio blog…mi fa molto piacere sapere che ti sia piaciuto…grazie!!sono venuta a visitare anche il tuo…molto interessante e condivido quello che hai scritto nel tuo ultimo post! Ho provato a lasciare un commento, non lo vedo, spero sia arrivato…magari è ancora in fase di approvazione.Fammi sapere, altrimenti provo a scriverlo nuovamente!!! Ciao, Sonia!!

      • Ciao Sonia, ho trovato il tuo commento..devo capire ancora perchè non è pubblico..scusa ma sono alle prime armi…mi fa piacere che sei passata…passa ancora a “prendere un caffè” quando vuoi! Io verrò spesso da te…un caro saluto Rita

      • Ciao!!! ho visto che il mio commento adesso è pubblico, credo che dovessi solo approvarlo… 😉 Ci vediamo presto, allora!! ciao!! Sonia

  3. This is a challenging recipe for me. I had something like this in france and wish I could try making them. Thank you for sharing. Yours look really gorgeous and delicious!

  4. Non mi cogli impreparata Cuky amica mia, questa volta, perchè la polenta la faccio spesso e questo è l’ottimo metodo per poterla mangiare anche alla sera o l’indomani se avnaza. Una ricetta davvero golosa! Ne sai una più del diavolo! Un bacione grande!

  5. tantissima polenta (ina) in questi tempi di grande mal di stomaco dovuti ad una brutta ingfluenza che non passa.
    Anche io ti ho persa e non mi chiedere come sia successo. Neppure più avvisi per email da un bel po’ ma stando ‘fuori di capoccia’ non ci ho fatto caso.

    sherascusamaèpropriounperiodonoepoiNO 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...