Pastiera napoletana

Pastiera napoletanaOggi volevo condividere con voi la ricetta di un dolce tipico delle feste pasquali. A  casa nostra non manca mai per la colazione di Pasqua.
Questo dolce così gustoso, in genere finisce in un batter d’occhio. Sono poche, infatti, le volte in cui qualche fetta riesce ad arrivare a Pasquetta 😀

Premetto che non abbiamo origini napoletane, quindi questa è la versione che normalmente prepara mia suocera ed è veramente molto buona e delicata.

È un dolce che richiede una preparazione un po’ lunga, ma se vi piace, o volete provarlo solo per curiosità, vale veramente la pena dedicargli del tempo!!!

Pastiera napoletana

Tempo di preparazione: 1 ora abbondante
Tempo di cottura: 30/40 minuti a 170°

Ingredienti per una pastiera da 10/12 persone

Per il ripieno
•  Grano cotto per pastiera napoletana 580g
  Latte 300 ml
•  Burro o strutto (1 cucchiaio)
•  Ricotta 750 g
•  Zucchero 700 g
  Uova (n. 7 intere + 3 tuorli)
•  1 bustina di vanillina
•  Essenza di fiori d’arancia 1 fialetta

Per la pasta frolla
• 
Farina 750 g
  Burro 300 g
•  Zucchero 300 g
  5 uova
 Scorza di 1 arancia grattugiata

 Per la crema
• 
250 ml di latte
•  3 tuorli d’uovo
•  3 cucchiai di farina
•  3 cucchiai di zucchero

Procedimento
Versate il grano cotto con il latte e il burro in una pentola.

Fate bollire e mescolate finché non diventa un impasto cremoso.

Lasciate raffreddare e aggiungete la ricotta di pecora, lo zucchero, le uova, la vanillina e l’essenza di fiori d’arancia.

Incorporate inoltre la crema preparata con 1/4 di latte, 3 tuorli d’uovo, 3 cucchiai di farina e 3 cucchiai di zucchero.

Amalgamate il tutto e lasciate a riposo.

Impastate la pasta frolla e preparate un disco con cui foderare una teglia tonda con bordo da almeno 4 cm di altezza.

Versate il ripieno e decorate con le strisce.

Infornate a 170° finché la superficie diventa dorata. Passata una mezz’ora, spegnete il forno e lasciate la pastiera dentro, per far continuare la doratura. Attenti a non farla bruciare! 😉

Advertisements

15 thoughts on “Pastiera napoletana

  1. non ci sarebbe Pasqua senza pastiera. Per mia fortuna ho una cognata che dalla mamma napoletana ha ppreso ogni segreto di questo dolce paradisiaco. Tanto l’ho decantato che il mio ‘uovo di Pasqua’ è una bella pastiera 😉

    sheràbientoteBonabonissimaPasquasesmettedipiovere 😦

  2. L’ho mangiata una sola volta ma me la ricordavo diversa, molto più carica direi, e non mi aveva convinta. La tua sembra diversa e la assaggerei volentieri 🙂 nel caso non ci sentissimo…buona Pasqua!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...